In cucina con Luca Pappagallo: Insalata di mare

Luca Pappagallo è tra i cuochi più seguiti e amati del web e della televisione dove conduce il programma “In cucina con Luca Pappagallo” in onda su Food Network, canale 33 del digitale terrestre. Anche se si occupa di cucina a livello professionale da più di vent’anni, non si considera uno chef, ma un cuciniere curioso, che in questa puntata ci spiega come preparare una ricetta semplice e gustosa di mare, l’insalata di mare.

La ricetta

L'insalata di mare è fresca, leggera, buonissima e decisamente estiva. E' un piatto perfetto da portare a tavola quando fa caldo. L'insalata di mare fredda è un'ottima proposta da portare a tavola anche per una cenetta sfiziosa. Semplice da fare, vi farà fare un'ottima figura con i vostri ospiti.

Tempo di cottura:50 minuti
Tempo di preparazione:60 minuti
Tempo totale:110 minuti
Categoria:antipasto
Tipo di cucina:italiana
Yield:6
Metodo di cottura:Lessare
Preparazione
1. La prima cosa da fare è pulire i pesci eliminare il becco, gli occhi e le impurità presenti nella testa del polpo, separare le teste dalle sacche dei calamari e delle seppie quindi rimuovere le interiora, gli occhi ed il becco, sciacquare accuratamente sotto acqua corrente.

2. Quindi cominciare lessando il polpo in abbondante acqua bollente, non salata, insieme a una carota divisa a metà, una foglia di alloro e qualche grano di pepe.

3. Farlo arricciare calandolo e alzandolo dall’acqua per due, tre volte, quindi lasciatelo cuocere per 40 minuti a fuoco basso, trascorso questo tempo lasciatelo riposare nella sua acqua di cottura, a fuoco spento, per almeno 20 minuti, quindi scolarlo e lasciarlo raffreddare completamente.

4. Intanto che il polpo cuoce, in un’altra pentola con acqua bollente mettere una foglia di alloro e qualche grano di pepe.

5. Aggiungere le alette e i tentacoli del calamaro, precedentemente pulito e dopo circa un paio di minuti aggiungere in cottura anche le sacche tagliate ad anelli, coprire e lasciare cuocere per un massimo di due minuti.

6. Con un ragno da cucina scolare il calamaro e trasferirlo in una terrina capiente, lasciare riprendere il bollore all'acqua nella pentola.

7. Preparare ora la seppia, tagliare sottilmente le alette e dividere in più pezzi i tentacoli quindi metterli in cottura nella stessa pentola dove si sono cotti i calamari.

8. Nel frattempo praticare delle incisioni come a formare una griglia sulle sacche delle seppie quindi tagliarle a striscioline di 3-4 cm di lunghezza, aggiungerle in pentola.

9. Lasciare cuocere le seppie per almeno 20 minuti, o fino a quando risulteranno tenere, dopodiché scolarle e mettere nella ciotola con i calamari a raffreddare.

10. In ultimo mettere a cuocere le code di gambero, private del carapace e delle interiora, sempre in acqua bollente per circa 30-40 secondi, scolare e lasciare raffreddare insieme al resto degli ingredienti.

11. Passare ora alla alla preparazione delle verdure: pulire il sedano dai filamenti esterni con un pela patate, ridurlo quindi a fettine piuttosto sottili, tagliare le carote a bastoncini, i ravanelli a fette sottili e in fine tritare il prezzemolo.

12. Una volta cotto e completamente raffreddato tagliate il polpo a pezzi di pochi centimetri, lasciate magari la parte finale dei tentacoli intera per un effetto più scenografico.

13. A questo punto in una terrina emulsionare con una frusta il succo di un limone con l'olio EVO e una generosa presa di sale, tenere da parte.

14. A questo punto in una ciotola capiente mettere tutti gli ingredienti preparati: il pesce, le verdure, il prezzemolo tritato e l'emulsione di olio e limone.

15. Mescolare accuratamente il tutto e se necessario correggere di sale, a proprio gusto si può insaporire l'insalata con della scorza di limone grattugiata e del peperoncino piccante in fiocchi.
Ingredienti
* Polpo 800 g
* Calamari 500 g
* Seppie 400 g
* Code di gambero 350 g
* Sedano 2 coste
* Carote 2
* Ravanelli 4
* Succo di limone 1
* Prezzemolo 1 mazzetto
* Alloro 2 foglie
* Olio EVO 100 qb
* Sale qb
* Pepe in grani qb

No reviews yet
Rating:
Post Review

Lascia un commento