Ricetta tipica Sardegna, Culurgionis ogliastrini: ingredienti e preparazione

L’Italia è conosciuta in tutto il mondo per la sua ottima cucina e vogliamo far conoscere alcune prelibatezze tipiche delle nostre regioni. In questo articolo spiegheremo come preparare un primo piatto tipico della cucina sarda, i culurgionis ogliastrini.

La ricetta

I culurgionis ogliastrini sono un formato di pasta ripiena molto antico, una sfoglia sottile che al suo interno nasconde una crema di patate lesse, formaggio tipico (il fiscidu), aglio, menta e olio extravergine d'oliva.

Tempo di cottura:10 minuti
Tempo di preparazione:60 minuti
Tempo totale:70 minuti
Categoria:primo piatto
Tipo di cucina:sarda
Yield:8
Metodo di cottura:rosolare
Preparazione
1. Iniziare cuocendo le patate che serviranno per il ripieno: dovranno essere sbucciate e tagliate in due o quattro spicchi a seconda della grandezza per farle poi lessare, così cuoceranno più facilmente.

2. Farle cuocere per circa 40 minuti a fiamma bassa, coperte con coperchio.

3. Nel frattempo sulla spianatoia versare la farina di grano tenero, quella di grano duro, unire il sale, mescolare, versare anche l'olio, poi creare un buco al centro.

4. Versare l’acqua poco alla volta e mescolare man a mano con le dita raccogliendo la farina intorno.

5. Impastare e se impastando si accorge che l'impasto è troppo duro, con appena un pochino di acqua si può ammorbidirlo.

6. Impastare per abbondanti 3-4 minuti e una volta pronto coprire con pellicola e lasciare riposare per almeno 10 minuti.

7. Intanto mondare l'aglio, privarlo dell'anima, quindi grattugiare direttamente in una ciotolina in cui si è inserito il fiscidu, mescolare con una forchetta per ammorbidirlo e schiacciarlo.

8. Scolare e schiacciare le patate ancora calde in una ciotola a parte con uno schiacciapatate o con una forchetta.

9. Mescolare, unire, menta secca e crema di fiscidu ed aglio.

10. Insaporire con olio, sale e Pecorino sardo grattugiato.

11. Continuare a rimestare in modo da creare un ripieno omogeneo, terminare con la spatola per un ripieno liscio quindi tenere da parte.

12. Riprendete l'impasto, dividerlo in due parti e coprire con pellicola le parti che non vanno usate subito.

13. Mettere un velo di farina sulla spianatoia, stendere leggermente a mano e con il mattarello, poi passare alla macchina per tirare la pasta, ripetendo l'operazione più volte per una sfoglia molto sottile.

14. Con un coppapasta 6 cm, ricavare dei tondini.

15. Porre il ripieno dei culurgionis in una sac-à-poche senza bocchetta e farcire ciascun tondino, poi togliere la pasta in eccesso.

16. Ora è il momento più atteso: la chiusura dei culurgionis "a spighitta".

17. Tenere con una mano il tondino, schiacciare delicatamente con l'indice dell'altra mano il ripieno per appiattirlo.

18. Quindi iniziare dal punto più esterno a chiudere l'impasto risalendo verso l'altra parte per chiudere a spiga, alternando movimenti di pollice e indice che vanno a pizzicare l'impasto.

19. Il primo è pronto; a mano che li avrete chiusi potrete poggiarli su un canovaccio spolverizzato con la semola.

20. I culurgionis cuociono in acqua salata a piacere, portata a bollore. Ci vorranno circa 2 minuti e mezzo.

21. Contare ancora un minuto da quando saliranno a galla.

22. Si raccomanda di tuffarli in acqua bollente delicatamente, pochi alla volta perché altrimenti si potrebbero aprire.

23. Possono essere conditi alla maniera classica tradizionale, con con sugo di pomodoro fresco semplice e Pecorino sardo grattugiato su ciascun piatto da portata.
Ingredienti
* INGREDIENTI PER I CULURGIONIS:
* Farina di grano tenero 150 g
* Semola di grano duro rimacinata 80 g
* Sale fino 5 g
* Olio extravergine d'oliva circa 30 g
* Acqua 80 g
* PER IL RIPIENO:
* Patate (a pasta gialla, vecchie) 1 kg
* Pecorino sardo (semistagionato, da grattugiare) 100 g
* Formaggio fiscidu 20 g
* Aglio 1 spicchio
* Menta essiccata 1 cucchiaino
* Olio extravergine d'oliva q.b.
* Sale fino q.b.
* PER CONDIRE:
* Sugo di pomodoro (fresco) q.b.
* Pecorino (semistagionato, da grattugiare) q.b.

No reviews yet
Rating:
Post Review

Lascia un commento